Giorno 10 – 19 Marzo

Ore 10.30

In una intervista di stamattina, se non è un fake messo in giro dagli avvelenatori di pozzi, Conte avrebbe dicharato che la chiusura delle scuole dovrebbe continuare dopo il 3 Aprile. La notizia non è una sorpresa. La sensazione è che la clausura tutta durerà più di quanto previsto finora. Pasqua a casa, dunque.  Quest’anno niente pranzo con nonni e zii. O forse si, menù comune, stesso orario e skype aperto a capotavola. Sarà il Futuro? Famiglia tutta, nonni, fratelli e cognati, siate pronti. Quest’anno l’abbacchio sarà downloadabile da Playstore.

Già, il Futuro. Leggevo un articolo sul modello sociale che potrebbe (il condizionale è d’obbligo) svilupparsi in seguito alla pandemia. In assenza di vaccino o di immunità di gregge, l’emergenza potrebbe essere lunga o ripetersi in seguito alla nascita di nuovi focolai. Questo imporrà un cambiamento dei comportamenti sociali e – di conseguenza – dell’offerta di servizi. Teatri e cinema con posti più distanziati tra loro, manifestazioni sportive e concerti ad afflusso ridotto, nuovi meccanismi di identificazione e tracciamento basati, perchè no, su algoritmi che controllano la prossimità con persone sottoposte a quarantena. Fantascienza? Città ispirate a Orwell? Chissà. Ma forse è meno esagerazione di quanto non si possa pensare oggi.

Un altro elemento di grande attenzione è il sessismo del virus. La maggioranza dei deceduti è di sesso maschile. Ovviamente a scienziati e genetisti il compito di spiegarci il perchè. Che sia la dimostrazione finale che le donne sono più resistenti? L’aspettativa di vita – è noto – è piu lunga per la donna che per l’uomo, ora ci si mette anche il Corona Virus. Che il sesso debole non sia debole manco per niente lo avevamo capito da tempo, forse questa è la prova definitiva. Care amiche, avete un futuro mediamente più lungo dei vostri compagni. Trattateci bene, siamo esseri delicati.

Le Organizzazioni non Governative – le famigerate ONG – hanno annunciato che a causa della pandemia sono costrette a sospendere le attività di soccorso in mare. Nel silenzio del mare aperto si potranno consumare tragedie che rimarranno sconosciute. Altro che blocco navale e porti chiusi.

Ore 17.30

Un analisi genetica sul virus ha permesso di accertare che la sua evoluzione è naturale. Nessun laboratorio cinese, ne studi della Nasa. E’ la modificazione di virus già esistenti. Questo secondo Nature, che ha appena pubblicato uno studio. Ora, i complottisti penseranno che anche Nature fa parte del disegno complessivo. Ovviamente non ho alcuna competenza per dire se lo studio è corretto o meno, ma tendo a fidarmi. Così come passo su un ponte con la macchina senza fare calcoli strutturali. Si potrebbe osservare che forse, visto ciò che è successo a Genova, forse potrebbe essere utile farli, ‘sti benedetti calcoli. Ma io sono un tipo pieno di fiducia nel prossimo e non li faccio.

Da domani a casa nostra risuoneranno – ad orari prestabiliti – le classiche musiche da caserma, quei suoni di tromba che hanno accompagnato tutti coloro che hanno indossato una divisa. Orari certi per segnare l’inizio e la fine della giornata, pranzi e cene. Una colonna sonora che ha scandito le mie giornate quando avevo vent’anni, alla Scuola Trasmissioni – 118esimo corso AUC – prima e a Civitavecchia – 11esimo BTG Trasmissioni Leonessa, poi. Ho incontrato gente seria e preparata, sono stato fortunato. Alessandra, che ovviamente non ha fatto il militare, ha vissuto nel perimetro dell’Aereoporto dell’Urbe, praticamente all’interno della caserma dell’Aereonautica. Quelle musiche le sono più che familiari. Abbiamo deciso, visto che il periodo di forzata consegna a casa sarà ancora lungo, di dare regole più serrate ai ritmi di vita familiare. Ricordiamo con affetto quelle musiche. Nostalgia? I nostri figli non faranno il militare, la leva obbligatoria è stata abolita nel 2004. Loro, quella musica non la sentiranno, non in caserma. Di cosa avranno nostaglia?

A proposito di trombe, mi è balzata all’occhio la notizia di una coppia denunciata in Sardegna in quanto i motivi per non essere a casa non erano tra quelli previsti dall’autocertificazione. Sono stati infatti sorpresi dalla Polizia mentre erano alle prese con della sana ginnastica da adulti. In macchina. Si erano appartati per concedersi un momento di intimità. Ora, nell’articolo non è riportato se i due sono regolarmente sposati o fidanzati non conviventi. O addirittura amanti. Casa piccola e figli in giro. Oppure chiusi in case diverse. Un bel problema. Non è peraltro l’unico caso, è successo diverse volte nell’ultima settimana. Sembra che ci sia una petizione online per far aggiungere il sesso come causa giustificata per uscire di casa. L’ormone al tempo del Corona Virus.

Una risposta a "Giorno 10 – 19 Marzo"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: